Palin: uno sguardo sul mondo per abbattere il Vetro che ci separa

Il problema di uno sguardo attento sul mondo, per noi di Palin, nasce dal tentativo di superare questo Vetro. Nel momento in cui la riscoperta degli spazi sarà un punto di ri-partenza nel mondo da guadagnare del post-covid, sarà importante ritrovare uno sguardo sull’Altro, sulle questioni ambientali, sull’importante definizione, politica e ideologica, che assume il confine come categoria sia politica, capace quindi di regolare il Corpo e i movimenti di libertà a esso connessi, sia come categoria ideologica.

Guardare per ascoltare. Musica e visioni nelle lettere di Brahms

La musica classica sembra così lontana dal nostro essere odierno, ma esiste un mondo difficile anche da immaginare, se la si guarda da lontano e con occhi schivi. Osservarla da un altro punto di vista, che sia quello dell’autore tramite qualche suo scritto, o attraverso qualcuno che gli è vicino, ci racconta che in realtà è molto più simile a noi di quanto immaginiamo.

«Da dove provengono l’ordine e la bellezza che percepiamo?». Uno sguardo sul mondo

Ogni tanto sentiamo il bisogno fisiologico di fermarci un attimo e osservare quanti colori, sfumature, tonalità diverse ha lo spazio intorno a noi: oscuro o luminoso, brillante o opaco. Basta poco per notarlo e chiedersi la stessa cosa che si chiese tanti anni fa Sir Isaac Newton: da dove provengono l’ordine e la bellezza che vediamo nel mondo?

La fotosintesi: lo sguardo della vita terrestre verso lo spazio

La reazione più importante per la vita terrestre è quella descritta dal ciclo di Calvin, ossia la trasformazione della luce solare e dell’anidride carbonica in ossigeno e glucosio – lo zucchero fondamentale della vita. La peculiarità di tale reazione risiede nella natura del Sole, la stella che ci illumina. È ancora del tutto misteriosa l’evoluzione di questa reazione, che apparve all’improvviso nell’eone Archeano. Cosa resta di quei tempi antichi?