Tracce di Palestina: resistenza all’amnesia

Il conflitto israelo-palestinese è stato ed è ancora uno dei più cruenti della storia; il caos che questa guerra genera lascia dietro di sé solo macerie e rovine, e l’uomo rischia di assuefarsi ad atrocità che non lo coinvolgono direttamente. Due artiste palestinesi, Mona Hatum e Leila Shawa, combattono le forme di amnesia, alla ricerca di un riscatto per il popolo palestinese attraverso la potenza delle loro opere.

Beautiful Gallery: un viaggio nell’arte del divertimento.

#Palinvisita la Beautiful Gallery – una galleria d’arte contemporanea a Bologna. Martina Trocano ci porta alla scoperta di questo spazio pop al punto giusto attraverso proprio le parole delle ragazze e dei ragazzi del collettivo della Beautiful Gallery, in via Galliera 18.Nasce nel 2020 a Bologna, e si tratta di uno spazio fresco e innovativo, unico nel …

Leggi tutto

Caos nelle caselle. L’arte entropica di Gastone Novelli

Gastone Novelli, artista dell’arte informale, parte dal linguaggio comunemente usato per arrivare ad una nuova comunicazione, di cui inventa schemi che poi sgretola e cancella. Gastone Novelli (1925, Vienna – 1968, Milano), esponente dell’arte informale, dialoga con la sua pittura attraverso un alfabeto di cui è lui a dettare, cancellare o cambiare in corso d’opera le regole. Novelli …

Leggi tutto

Ulysses: l’ordine del caos

Ἦ τοι μὲν πρώτιστα Χάος γένετ᾽, ‘Dunque, per primo fu il Chaos’. Così si apre la Teogonia di Esiodo, uno dei più antichi poemi mitologici sull’origine del mondo. Una ‘voragine oscura’ che racchiude tutto l’universo, che solo in seguito ha acquisito il significato di ‘disordine’, ‘confusione’, ‘turbamento’, e alla quale molti scrittori hanno cercato di un senso, un ordine.