Un caffè con Alessandra Terenzi

«La letteratura è qualcosa su cui poter lavorare in maniera vera, pratica, non solo una passione astratta» Bentornate e bentornati al Palin Caffè, lo spazio virtuale dedicato alla letteratura contemporanea in tutte le sue forme e declinazioni. È un numero un po’ anomalo, se vogliamo dirla così, ma in realtà nemmeno poi tanto, tenuto conto …

Leggi tutto

Iliade, Orgoglio e pregiudizio, Il barone rampante. Storie di rifiuti e reazioni

Achille rifiuta di entrare in guerra fino alla morte di Patroclo, che scatena la sua reazione, un impeto di rabbia funesta che custodisce in grembo un amore profondo. Elizabeth rifiuta la proposta di matrimonio di Mr. Collins, e il suo rifiuto nasconde e palesa la reazione nei confronti di un sistema maschilista e patriarcale all’interno del quale le donne non hanno il minimo potere decisionale. Cosimo di Rondò rifiuta un piatto di lumache salendo, per reazione, su di un albero. Reagendo così non solo alle imposizioni di suo padre ma anche al sistema nobiliare, con le sue pratiche, le usanze e le vuote apparenze. Cosimo rifiuta di leggere la sua vita come un ordine precostituito fatto di regole da rispettare e domande da non porsi, e reagisce costruendosi una sua personale dimensione di libertà. Tre esempi di rifiuto, tre storie di reazione.

La doppia direzione del viaggio di Caproni: due poesie di congedo a confronto

La poetica di Giorgio Caproni si è imperniata su tre cardini principali: gioventù, amore e morte. In particolare i due estremi, l’inizio e la fine, sono diventati nel corso del tempo i temi più ricorrenti. Attraverso le due poesie che forse più di tutte esprimono l’allegoria che pervade i suoi versi, si propone qui un confronto tra i due estremi.

Eleonora Ines Nitti Capone: La parola buona di una giovane autrice

Palin parla con Eleonora Ines Nitti Capone, poetessa classe ’98, che si è prestata per raccontarci la sua poetica e il suo modo di vedere una poesia personale e con personalità. Attraverso i suoi versi e i suoi poeti-maestri, racconta i temi e i sentimenti che attraversano le sue due raccolte, Primo Fuoco e La parola buona.

«La fotografia è stupore, la moda è esprimere ciò che si è». Palin parla con Manuel Bifari, fotografo

 Palin parla con Manuel Bifari, ‘The italian (golden) guy who takes the pictures with the orange tones’. Un viaggio nella fotografia e nella moda attraverso le parole di un fotografo di moda inserito nella lista di Forbes dei 100 NUMBER ONE. L’alta moda è una realtà frenetica e sfaccettata, molto complessa sotto la copertina patinata. Se …

Leggi tutto